sistemi AD HFC

Si tratta di impianti di spegnimento a gas chimico HFC 227, un idrofluorocarburo estinguente. Si tratta di un gas i cui valori di impatto ambientale risultano molto bassi, ma è tuttavia raccomandato di far azionare e manovrare l’impianto soltanto da personale qualificato e specializzato. La documentazione sottostante contiene maggiori specifiche e può essere facilmente scaricata, non esitate a contattarci per qualsiasi informazione.

IMPIANTI AD HFC (FM200 – HFC227ea – NAF S 125 )

IMPIANTI AD HFC

L’agente estinguente HFC 227ea è un idrofluorocarburo (o eptafluoropropano). Dal punto di vista ambientale l’agente estinguente HFC 227ea è stato accettato dalla EPA (U.S. Environmental Protection Agency) nell’ambito del Programma delle Nuove Alternative (Significant New Alternative Program o SNAP). Malgrado i suoi valori di impatto ambientale estremamente bassi si raccomanda di evitare il pericolo di scariche inutili o di perdite accidentali facendo manovrare l’impianto solamente a personale specializzato.

Le principali normative di riferimento per la progettazione di impianto a gas HFC 227ea sono: 

  • UNI 15004 “Sistemi incendi ad estinguenti gassosi – Proprietà fisiche e progettazione sistemi” parte n.9
  • NFPA 2001 (Clean Agent Fire Extinguishing System, 2000 Edition) Dal punto di vista tossicologico l’ HFC 227ea è stato riconosciuto nella NFPA 2001 come agente estinguente utilizzabile per aree normalmente occupate da personale.
  • la concentrazione di spegnimento del HFC 227ea per i fuochi di classe A (legno ecc.) secondo lo standard UL 1058 è del 7% in volume, corrispondente a 0.635 Kg/mc.
  • la concentrazione di spegnimento relativa alla classe “B” e “C” (liquidi e gas infiammabili) secondo il test Cup Burner corrisponde al 8% pari a 0.721 Kg/mc;
  • la concentrazione massima ammessa in locali normalmente occupati senza alcuna restrizione è pari al 9%;

Il gas HFC 227ea è in grado di intervenire sulle maggiori classi di incendio ed è sicuro, pulito ed elettricamente non conduttivo. È consigliato per la protezione di: apparecchiature di telecomunicazione, sale computer e sale controllo. Grazie al ridotto livello di tossicità, il gas HFC 227ea è consigliato per la protezione di aree normalmente occupate da personale ad ha un ridotto livello di impatto ambientale grazie al valore di ODP=0. La DI.M.A.R.C.A. SERVICE srl può fornire anche sistemi FM200

NAF S 125

IMPIANTI NAF

Il NAF S 125® è identificato dagli standard internazionali come HFC ed è un agente pulito adatto per applicazioni a saturazione totale. Benché ogni potenziale rischio rappresenti un caso a se , l’impiego degli agenti estinguenti NAF può essere vantaggioso in una o più delle seguenti circostanze:

  • quando il tempo di scarica di 10 secondi sia essenziale
  • qualora sia indispensabile un agente estinguente che non lasci residui
  • quando sia necessario un estinguente inerte e non elettroconduttivo
  • quando il peso e lo spazio occupato sono un fattore chiave.

Le bombole senza saldatura hanno una capacità compresa tra 5 e 120 litri e sono utilizzate nei sistemi spegnimento con 42 bar di pressione di esercizio. Questi si configurano quali la miglior soluzione per i sistemi con lunghe tubazioni o per il retrofit di sistemi esistenti ad Halon 1301 e NAF S III. Il sistema NAF è approvato dall'Ente Statunitense per la Protezione Ambientale (EPA) quale sostituto dell'Halon 1301 nelle aree normalmente occupate dal personale. Il sistema NAF è riconosciuto e certificato da Underwriters Laboratories Inc. (UL), l'indiscusso leader mondiale nell'omologazione dei prodotti di sicurezza e pertanto , i componenti del sistema, sono soggetti al relativo regime di ispezioni periodiche che ne garantisce la qualità.

Anche il Software per la progettazione dei sistemi di spegnimento è certificato da UL. I sistemi NAF offrono almeno 3 importanti vantaggi:

  • Il sistema NAF impiega un basso quantitativo di agente estinguente;
  • Il sistema NAF può essere utilizzato a temperature sino a - 18°C
  • Il sistema NAF può sostituire efficacemente gli impianti esistenti ad Halon 1301 e NAF S III
IMPIANTI AD HFC
Share by: